Skip to content
⇨ Tech-Facile – Il sito dove imparerai tutto ciò che riguarda l'informatica

Sono già condivise tante storie di Instagram quanti sono gli stati di WhatsApp

Qualcuno nella stanza non su Instagram? E Facebook? Su WhatsApp? Se è così la cosa strana è non esserlo. I social network sono stati una parte importante della nostra vita per diversi anni. Le opzioni sono molteplici e varie, ma sempre di più i social network e i servizi di messaggistica cercano di essere un po’ simili.

Ad esempio, solo pochi mesi fa WhatsApp ha introdotto un nuovo sistema di stati effimeri. Qualcosa che, se sei un utente di Snapchat , dovresti conoscerti a fondo. Gli stati, sia WhatsApp che Instagram, sono pubblicazioni che non durano più di 24 ore . Quindi scompaiono e non possono essere salvati. Questa è la sua grazia.

E anche se all’inizio pensavamo che sarebbero stati un fuoco di paglia, sembra che l’idea sia piaciuta a parecchi utenti. Tanto che oggi abbiamo appreso che ogni giorno vengono condivisi 250 milioni di stati di WhatsApp .

Una cifra che equivarrebbe a Instagram. Perché Facebook, proprietario di entrambi, ha appena annunciato che giornalmente vengono pubblicate 250 milioni di storie sul social network dei filtri.

Ogni giorno un miliardo di persone si connette a WhatsApp

Le cifre sono devastanti. Tutti usano WhatsApp. Solo un anno fa, il servizio di messaggistica annunciava che ogni mese erano connesse un miliardo di persone . Oggi, 365 giorni dopo, WhatsApp è riuscita a superare se stessa.

Ed è che miliardi di persone accedono ogni giorno su base giornaliera . La cosa più sorprendente è che ogni giorno usano questo strumento per inviare più di 55.000 milioni di messaggi. Condividono anche 4,5 miliardi di foto al giorno e 1 miliardo di video.

Leggere  WhatsApp ti consente già di guardare i video di Instagram nel suo ultimo aggiornamento

In totale, le persone che usano WhatsApp lo fanno attraverso 60 lingue diverse , cosa che si dice presto. Ciò indica che si tratta di un servizio di autentica portata internazionale.