Skip to content
⇨ Tech-Facile – Il sito dove imparerai tutto ciò che riguarda l'informatica

▷ Come impostare un fornitore di musica predefinito su Google Home

Google Home è il tentativo del gigante di Internet di sfidare il dominio di Amazon Alexa. Le prime versioni non erano all’altezza del compito, ma le versioni successive hanno davvero alzato la posta. Il dispositivo è intelligente, utile e neanche male. Una delle prime cose che probabilmente farai con il tuo nuovo dispositivo è cambiare app. Questo tutorial ti guiderà attraverso l’impostazione del provider di musica predefinito su Google Home.

Per impostazione predefinita, Google Home utilizza Google Play Music come lettore predefinito. Quell’app va bene e fa un buon lavoro, ma se hai un abbonamento Spotify o preferisci Deezer o qualche altro lettore audio, puoi modificare l’impostazione predefinita sul tuo lettore preferito.

Nessuno compra un Google Home per la qualità di riproduzione. L’altoparlante è scadente e la riproduzione del suono non è molto buona. Tuttavia, se si tratta di musica di sottofondo o notizie, il vivavoce va bene. Per di più, potresti voler investire in alcuni altoparlanti Bluetooth o connettere Google Home al tuo home theater utilizzando Google Cast. A parte questa mancanza, Google Home ha Alexa migliore quando si tratta di musica.

Non solo Google Play Store ha diversi milioni di brani disponibili, gratuiti o come parte di un abbonamento, ma Google ha anche YouTube. La versione gratuita di YouTube ha un altro mucchio di milioni di tracce e YouTube Music ne ha milioni in più. Buona fortuna cercando di trovare qualcosa che non è su nessuna di quelle piattaforme!

Uno svantaggio di Google Home ha il riconoscimento vocale. Richiedi un nome di banda o una traccia sconosciuta e il dispositivo avrà reali difficoltà a capire la tua richiesta. Questo è un problema ricorrente con il mio dispositivo e con quelli di persone che conosco. È una piccola cosa ma comunque una seccatura.

Leggere  ▶ Come funzionano le notifiche di lettura su Tinder

Modificare l’app di musica predefinita su Google Home è molto semplice. Come ho detto, Google Play Music è l’impostazione predefinita ed è piuttosto interessante, ma non è l’unico programma in città. Se sei già abbonato a Spotify, non è necessario abbonarti anche a Google Play Music. Invece, puoi passare l’app su Spotify.

È così che:

    Quello che vedi nell’app Google Home dipende dal tuo dispositivo. Al momento in cui scrivo, l’app del mio telefono ha l’icona del menu a tre righe e l’app del mio tablet ha un’icona dell’account. Quando selezioni Musica, dovresti vedere il lettore predefinito in quanto avrà un punto al centro del cerchio a destra. Invece, la selezione di un altro lettore musicale riempirà quel cerchio. Questo è tutto per impostare il valore predefinito in quanto verrà salvato dinamicamente.

    A seconda del fornitore di musica che utilizzi, potrebbe essere richiesto o meno di accedere. Ho usato Spotify per questo esempio e mi è stato chiesto di accedere e collegare il mio account. Altre applicazioni potrebbero essere diverse.

    Risoluzione dei problemi relativi alla modifica dell’app di musica predefinita su Google Home

    Come puoi vedere, cambiare il provider di musica predefinito è molto semplice. Anche se c’è ben poco che può andare storto, a volte succede qualcosa. Ci sono un paio di problemi che sembrano emergere abbastanza spesso, quindi ho pensato di includerli qui nel caso in cui accadessero anche a te.

    supporto linguistico

    Un problema frequente che vedo sui forum di supporto di Google è il supporto per altre lingue. Google Home non supporta molte lingue, quindi alcuni utenti lo hanno impostato sull’inglese americano e lavorano con quello. Se il tuo cellulare è impostato su una lingua diversa dall’inglese americano, anche se Google Home è impostato sull’inglese americano, non funzionerà sempre.

    Leggere  ▶ Abbiamo bloccato definitivamente il tuo account TikTok

    Imposta la stessa lingua del telefono, apporta le modifiche in Google Home e reimposta la lingua del telefono su quella più comoda per te. È un dolore ma funziona.

    Incompatibilità regionale

    Non tutte le Google Home in vendita al di fuori del Google Store provengono dalla regione in cui sono vendute. Un mio amico ne ha comprato uno su eBay, ma era originario dell’Europa. Ciò significa che non è stato possibile far funzionare correttamente le app con sede negli Stati Uniti perché erano bloccate nella regione.

    Utilizzi una VPN per il corretto funzionamento di Google Home. Ho visto altri sui forum di supporto fare la stessa cosa ma al contrario. Acquista una Google Home da un venditore statunitense e utilizza una VPN in Europa per accedere a Spotify e ad altri servizi.