Skip to content
⇨ Tech-Facile – Il sito dove imparerai tutto ciò che riguarda l'informatica

▷ Come bloccare un brano su Google Home

Il problema con l’accesso a qualsiasi cosa da qualsiasi luogo è che possiamo accedere a qualsiasi cosa da qualsiasi luogo. Non sempre sappiamo qual è il contenuto, da dove proviene o cosa include. Quando quel contenuto potrebbe includere parolacce o peggio, devi essere in grado di filtrarlo. Ecco perché abbiamo messo insieme questo breve tutorial su come bloccare un brano su Google Home.

Sebbene i contenuti siano disponibili in molte forme, la musica è un aspetto chiave di Google Home, quindi la useremo in questo esempio. Viene prodotta sempre più musica con contenuti espliciti e, sebbene non sia una novità, è molto più ampiamente disponibile.

Quando la musica era fisica, gli editori aggiungevano “Contenuto esplicito” sull’album o sulla copertina del CD e la procedura guidata verificava quando pagavi. Ora il contenuto è digitale, oltre a verificare chi paga, non c’è verifica al momento dell’acquisto di musica. È qui che entra in gioco il Benessere Digitale. È una versione moderna del controllo genitori che consente al proprietario di Google Home di limitare l’accesso a contenuti espliciti.

Per bloccare un brano su Google Home, lo inseriamo nella lista nera utilizzando la funzione Benessere digitale. Benessere digitale offre un sacco di strumenti, incluso il filtraggio della musica sia per Google Play Music che per YouTube Music. Ciò significa che puoi bloccare i contenuti espliciti su questi due servizi, ma dovrai cercare altrove se usi Spotify o un’altra app musicale.

Imposta filtri in Google Home

I filtri che vogliamo sono attualmente in Benessere digitale. Vi si accede dall’app Google Home e fornisce i principali strumenti di filtraggio.

    Leggere  ▷ Come fare uno screenshot su OnePlus 3

    D’ora in poi, ogni volta che un bambino o qualcuno con un account supervisionato utilizza Google Home, filtrerà automaticamente qualsiasi traccia con contenuto esplicito. Ciò dipende dal fatto che la traccia sia contrassegnata come contenente volgarità, ma il sistema sembra molto affidabile.

    Tempi di inattività e Google Home

    Il tempo di inattività è un tentativo di aiutare a gestire la dipendenza digitale e offre la possibilità di disattivare Google Home a orari prestabiliti. La configurazione è come un calendario che viene attivato in determinate ore del giorno durante un determinato periodo di tempo. Durante questo periodo, Google Home non risponderà a nessun input se non dall’account del proprietario.

    L’idea è di “incoraggiare” le persone a fare di più che usare semplicemente la tecnologia. È davvero solo una semplice funzionalità per mostrare che Google sta cercando di fare qualcosa per la dipendenza digitale. Sappiamo tutti che se qualcuno è dipendente dalla tecnologia, smetterà semplicemente di utilizzare Google Home e passerà al proprio telefono o console durante quel periodo.

    In entrambi i casi, i tempi di inattività sono uno strumento utile per imporre tempi di quiete o da utilizzare durante il tempo in famiglia. Puoi configurarlo separatamente per i filtri anche se utilizzi gli stessi meccanismi.

      Il tuo programma dei tempi di inattività è già impostato e dovrebbe attivarsi automaticamente nei giorni e negli orari che hai impostato. Durante il tempo di inattività, Google Home non risponde alla voce di nessuno tranne che alla tua. Anche in questo caso, la tua interazione sarà limitata a pochi comandi di base.

      ### 750