Skip to content
⇨ Tech-Facile – Il sito dove imparerai tutto ciò che riguarda l'informatica

▶ 7 motivi per non abbandonare Twitter

“Il prossimo 1 gennaio lascio “. Sicuramente avrai mai sentito un familiare o un amico minacciare di lasciare questo social network come risoluzione per il nuovo anno. Certo, questi propositi non sono altro che desideri che non si traducono mai del tutto in realtà, come andare in palestra, non ordinare da mangiare a casa… Insomma, ci conosciamo tutti, ma se vuoi riaffermare il tuo futuro decisione , ecco 7 motivi per non lasciare Twitter (ancora).

Le alternative non sono così alternative

Ogni volta che nasce una polemica legata a Twitter, non mancano coloro che propongono un . È successo con WhatsApp e la momentanea febbre per Signal e succede anche con Twitter, i cui utenti hanno detto (curiosamente su Twitter) che il posto dove stare è Mastodon.

Bene, … E il numero di utenti è così, così basso, che per ora non vale la pena andarci. Come è successo con Signal, non ti ci vorrà molto per capire che la stragrande maggioranza dei tuoi contatti e conoscenti non lascia la nave , quindi devi tornare con la coda tra le gambe e un nuovo social network aperto a catturare ragnatele.

Salseo è generato su Twitter

Possiamo demonizzare questo social network quanto vogliamo, dire che è la cosa più tossica che abbiamo visto dai tempi delle soap opera messicane di La 1 negli anni ’90 e minacciare di andarsene ogni Natale, ma la salsa si genera su Twitter . Il nostro io più ficcanaso ha bisogno di guardare i trending topic per vedere chi è il vip di turno che ha fatto casino o le ultime polemiche tra youtuber, come accaduto in quell’intenso weekend invernale grazie a elxokas, WillyRex e TheGrefg con le loro mosse personali.

Leggere  Come impedire di essere aggiunti a un gruppo WhatsApp su iPhone

Inoltre, e ora seriamente, Twitter serve per capire meglio le posizioni su alcune polemiche mediatiche , come gli Uber Files o gli audio di Villarejo. I media tradizionali di solito non riportano le esclusive altrui e non lo fanno quando sono loro ad essere coinvolti, quindi in questo senso Twitter continua a fare da contropotere, qualcosa di nella società odierna.

Twitter, l’oracolo di Delfi

Instagram non funziona, dove vai a dare un’occhiata? WhatsApp non funziona da diverse ore, su quale piattaforma posso vedere cosa sta succedendo? Anzi, Twitter, l’oracolo di Delphi a cui ci rivolgiamo tutti in caso di problemi con le altre nostre applicazioni headend.

In tuexperto abbiamo evidenziato attivamente e passivamente che ci sono siti web come Downdetector che ci aiutano a confermare quando il servizio di un social network è caduto, ma la realtà non inganna. Quando abbiamo un problema, andiamo su Twitter per vedere se succede la stessa cosa agli account che seguiamo, e in caso contrario, guardiamo di nuovo gli argomenti di tendenza per verificare che, effettivamente, quando WhatsApp e Instagram vanno giù, le persone twittano su loro.

Tutti i social network sono già su Twitter

Il carosello di nuove funzionalità che Twitter sta aggiungendo quest’anno è folle. La necessità di adattarsi ai tempi che cambiano e di cercare di non essere protagonista per motivi negativi nei media specializzati ha portato a uno scenario in cui tutti i social network sono già su Twitter.

Alcuni funzionano e altri no (ciao care flotte , ovunque tu sia), ma non si può negare che Twitter si stia davvero impegnando. Negli ultimi mesi abbiamo scoperto che i gruppi di Facebook possono essere spostati anche su Twitter grazie alla funzionalità delle community e , che è la funzionalità dei migliori amici di Instagram . Mostrando flessibilità, modo che tu possa rilanciare di .

Leggere  ▶ Così puoi parlare con il tuo artista preferito su Discord

Non è Facebook… o TikTok

Aristotele diceva ai suoi tempi, prima di MSN Messenger ed eMule, che la virtù è nel mezzo aureo. Bene, quell’equilibrio è ciò che Twitter ha raggiunto mentre Facebook è finito per diventare il social network in cui i tuoi genitori, zii e nonni commentano quanto ti vedono bello in una pubblicazione sulla guerra in Ucraina. TikTok invece irrompe con forza, ma come diceva giustamente l’account della squadra di calcio del Venezia, puoi seguirci lì se hai intorno ai 12 anni.

Non è cosa da poco finire per essere il social network perfetto per chi non è più così giovane, ma nemmeno così vecchio . Su Twitter puoi continuare con senza temere che ti guardino in modo strano a causa della tua età, che è un argomento molto favorevole per continuare con l’uccellino blu.

Fonte inesauribile di meme

La spontaneità e il formato stesso di Twitter consentono di scatenare l’ingegnosità dello staff. I meme più acidi e veloci sono su questo social network , e con il suo strumento di ricerca puoi trovare tutti i tipi di gioielli con cui commentare l’attualità in modo graffiante con i tuoi amici su altre piattaforme come Sign… scusa, come WhatsApp .

Inoltre, il fatto di poter caricare sia foto che GIF ti consente una maggiore flessibilità durante la pubblicazione e la condivisione dei tuoi meme. Sì, lo strumento video di Twitter non è il migliore rispetto a ciò che è disponibile altrove, ma nessuno considera YouTube o Vimeo le loro fonti di riferimento per i meme. VERO? Calzolaio alle tue scarpe, ai tuoi meme sotto forma di tweet.

Leggere  ▶ Come effettuare transizioni su TikTok per cambiarsi d'abito

È il social network più adulto

Un altro aspetto che non molti hanno notato è che Twitter è il social network più adulto . Mentre Facebook e Instagram hanno indignato metà del settore degli influencer per la loro rigida politica di considerare i contenuti per adulti che non lo sono, su Twitter non è mai stato un problema.

I nudi sono consentiti sul social network senza che ciò implichi che siano troppo esposti a loro. Twitter lascia questi tipi di profili in una semi-clandestinità consentita, con sufficiente libertà perché l’hashtag #FreeTheNipple sia una tendenza molto più tipica di Instagram e delle sue rigide regole d’uso.